Jean Gilbert / Il Cardinale di Rohan

f001e6f9-37b1-4f0f-91a3-76a7ccb686a8.JPG

Jacopo Cavallaro

Nasce in Sicilia, l'11 ottobre 1989.

Inizia la sua carriera in teatro a 15 anni recitando con importanti compagnie testi di Shakespeare, Goldoni, Molière, Verga, De Filippo, Sciascia.

 

Studia attivamente l’arte dell’attore le sue scuole sono state i palcoscenici e gli artisti che di volta in volta ha avuto l’onore di incontrare. Studia inoltre fonetica e dizione con Mauro Pini e prepara le sue interpretazioni con la personal coach Gisella Burinato.

 

All'età di 16 anni iniziano le sue interpretazioni in numerose fiction televisive come protagonista delle serie TV "Il Capo dei Capi" e "L'ultimo dei Corleonesi". Ha recitato inoltre in: "Squadra anti mafia", "Come un Delfino", "Libero Grassi", "Donne di Camilleri", "Storia di Nilde", "Catturandi" interpretando personaggi realmente esistiti come: Biagio Schirò, Salvino Madonia, Antonio Pallante, Bernardo Provenzano, Giovanni Vitrano.

Tra i titoli cinematografici: “Più buio di mezzanotte”, “La divina Dulzedia”, “La banda dei Supereroi”, “Il ragazzo della Giudecca”, “Gold”, “L’ultima sigaretta”, “Gli angeli dalla faccia sporca” e tanti altri.

Ha vinto diversi riconoscimenti come autore del cortometraggio: “Colapesce” di cui ne è anche l’interprete principale.

Dal 2017 è autore di diversi testi teatrali che porta in giro in tournè nazionali come: “IO…Martoglio”, “Il cielo di Asterione”, “Di sicuro c’è solo che è morto, Il bandito Salvatore Giuliano”.